Bollo Sicuro

Bollo Sicuro è il servizio riservato ai Soci dell’Automobile Club Arezzo per pagare regolarmente il bollo auto senza più pensarci!

 Con Bollo Sicuro:

  • non si devono più ricordare le scadenze di pagamento
  • non si deve fare attenzione agli aggiornamenti di tariffa
  • non si deve più perdere tempo allo sportello
  • non si deve più conservare la ricevuta

Per il Socio ACI garantirsi i vantaggi del Bollo Sicuro è semplice e GRATIS

Basta sottoscrivere il modulo di adesione al servizio per il pagamento automatico del bollo tramite prelievo dal conto corrente. Tutte le responsabilità passano all’ACI che conserverà per gli anni necessari la ricevuta di pagamento.

Basta solo andare all’Ufficio Soci con la copia della carta di circolazione, la copia dell’ultimo bollo e le coordinate bancarie per l’addebito in conto corrente dell’importo.

“Bollo Sicuro”: un servizio esclusivo e gratuito (salvo addebito spese postali o bancarie) riservato ai soci, grazie al quale il bollo auto viene addebitato sul tuo conto corrente alla scadenza.

  • nessuna fila
  • nessun errore
  • nessun ritardo nei pagamenti…
  • nessuna ansia

Guida al bollo auto

Il bollo auto deve essere pagato da chiunque, alla scadenza del termine, risulti proprietario di un veicolo presso il Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Il bollo è una tassa automobilistica che deve essere pagata nella Regione presso cui si ha la residenza anagrafica. Individuazione dei termini per il pagamento:

A) Acquisto di nuova auto: all’atto dell’immatricolazione di un nuovo veicolo decorre un mese di tempo entro il quale deve essere pagato il primo bollo. Si ha un margine superiore se l’immatricolazione è avvenuta negli ultimi dieci giorni del mese, in tal caso il termine è la fine del mese successivo. Comunque il mese di immatricolazione deve essere pagato nel suo intero.  La data di immatricolazione sui trova nella carta di circolazione o in sua attesa, nel “foglio di via” che viene rilasciato dalla Motorizzazione Civile.

B) Acquisto di un usato: se l’auto viene acquistata da un privato, ed il bollo è regolare, l’acquirente subentra nella normale vita del bollo in essere. Se al momento dell’acquisto, il bollo era scaduto, la responsabilità per il periodo di mancato pagamento, ricade sul precedente proprietario, il nuovo acquirente inizierà a pagarlo solo dal momento dell’acquisto.

Se l’auto viene acquistata da un rivenditore, ed il bollo è regolare, l’acquirente subentra nella normale vita del bollo in essere. Se al momento dell’acquisto, il bollo era scaduto, ed il rivenditore non aveva richiesto la sospensione dell’obbligo di pagamento, la responsabilità per il periodo di mancato pagamento sarà dell’ultimo intestatario che risulti tale al PRA. Il nuovo acquirente subentrerà nel normale periodo di imposta. Se invece gli obblighi di pagamento erano stati sospesi, si ricade nell’ipotesi di acquisto di un veicolo nuovo, in tal caso però il periodo temporale decorre dalla data di autentica dell’atto di compravendita.

C) Regolare rinnovo del bollo: il rinnovo deve avvenire entro l’ultimo giorno del mese successivo alla normale scadenza. Se l’ultimo giorno dovesse essere un festivo, il termine ultimo è il primo giorno lavorativo successivo.

Il costo del bollo auto è differenziato in base alla potenza dei veicolo (in tal caso vengono presi in considerazione i cavalli fiscali KW) ed in base alla classe di emissione dello stesso (Euro 0,1,2,3,4,5). Per verificare la classe di emissione del veicolo è sufficiente utilizzare la carta di circolazione.